Qi Gong, significa:

Lavorazione o maestria (Gong), del respiro e dell'energia (Qi), attraverso delle tecniche specifiche. Un'abilità che si sviluppa attraverso la pratica.

 

Il termine Qi Gong è quindi generico. Senza specificarne il tipo e la scuola di appartenenza, include varie tipologie, anche molto differenti tra loro per origini, lignaggi, metodologie e scopi.

Il Qi Gong che pratico e insegno viene denominato Tao Yin Fa Qi Gong e affonda le sue radici nelle antiche Arti taoiste di Sviluppo della Forza Vitale, Autoconsapevolezza e Risveglio delle potenzialità latenti.

I percorsi che propongo includono tecniche di

Tao Yin Fa Qi Gong  (scuola San Yi Quan)

e di Meditazione Nei Dan.

 

Tao Yin Fa Qi Gong è uno stile di lavoro energetico psicofisico ampio e ben articolato

che si basa su cinque aspetti: movimento, respirazione, sensazioni, intenzione e immaginazione. Il movimento del corpo si sviluppa in modo fluido e in sincronia con la respirazione, insieme all’ascolto delle sensazioni, grossolane e sottili; l'intenzione si integra allo stato di presenza e alla concentrazione, mentre l'immaginazione ci permette di potenziare il nostro mondo interiore con le energie degli Elementi e dei Simboli evocati.

 

Nella pratica si utilizzano posture erette, sedute e sdraiate.

 

Le tecniche di Meditazione Nei Dan fanno uso di una respirazione focalizzata all'interno dei tre Centri energetici principali (Dan Tian), per coltivare l'energia all'origine della vita. La lavorazione interna (alchimia interna) è utile a trasformare ciò che è grossolano in ciò che è puro, come lo è il nostro essere autentico, a livello di unità e integrità.

 

La pratica si rivolge a persone di età, capacità motorie e stato di salute di vario genere: "la pratica si adatta al praticante". In casi particolari o per esigenze personali, propongo delle lezioni individuali e dei programmi personalizzati.


'Nessuno ha il potere di renderci felici o infelici:
siamo noi stessi i soli responsabili della nostra felicità'.