Jin Shin Do®
Bodymind Acupressure®

Jin Shin Do significa: "La Via dello Spirito Compassionevole"

 

 

Jin Shin Do® utilizza una digitopressione delicata e allo stesso tempo profonda su specifici punti insieme a tecniche verbali di Body Focusing, al fine di aiutare a liberare l''armatura' o tensione muscolare cronica, bilanciare il 'Qi' o energia e migliorare la vitalità.

Questo metodo, applicato mentre il ricevente rimane vestito, aiuta ad alleviare le problematiche legate a stress e trauma.

 

Sintesi unica di una tecnica di digitopressione giapponese tradizionale, la teoria classica dell'agopuntura cinese, la filosofia taoista, il Qi Gong, la teoria segmentale di Reich e alcuni principi di psicoterapia Ericksoniana.

 

Jin Shin Do® è stato creato dalla psicoterapeuta Iona Marsaa Teeguarden.

 

Jin Shin Do® promuove un piacevole stato di trance, in cui è possibile rilassarsi e “lasciare” la testa per entrare maggiormente nel corpo, accedendo alle proprie sensazioni e alla saggezza interiore.

Come si svolge il trattamento in pratica:

L'operatore Jin Shin Do esegue delle pressioni prolungate sui punti dei meridiani energetici (medicina classica cinese), tenendo in considerazione l'aspetto segmentale (W. Reich) delle corazze (zone del corpo dove si localizzano tensioni muscolari psicofisiche croniche).

Il ricevente è sdraiato comodamente sul lettino, in posizione supina, vestito.

 

Le particolari digitopressioni, unite alle tecniche verbali di Body Focusing utilizzate dall'operatore, possono aiutare il ricevente, che diventa attivo, ad entrare in un ascolto interiore più approfondito sia sensorialmente che visivamente. Se il ricevente lo desidera, può esprimere verbalmente quello che sta percependo e/o vedendo. Con questa modalità l'operatore, oltre a seguire il processo psicofisico del ricevente attraverso la digitopressione di specifici punti, può utilizzare le tecniche verbali per accompagnarlo nell'armonizzazione delle sensazioni e delle emozioni emerse, sino a contattare le risorse profonde e le qualità più autentiche che risiedono nel Nucleo (Vero Sé).

Cos'è la Corazza/Armatura - in sintesi:

"La corazza muscolare è una Corazza psicologica: la tensione muscolare è necessaria al fine di controllare o reprimere il naturale flusso emozionale." W. Reich.

 

Le zone del corpo corazzate formano degli "anelli orizzontali" localizzati in prossimità dei centri energetici principali. Per mantenere attive le corazze emozionali, o difese, consumiamo grandi quantità di energia vitale ogni giorno, limitando le funzioni dei meridiani, degli organi corrispondenti e, fondamentalmente, delle risorse o qualità psicologiche e spirituali ad essi collegati. Si fa riferimento qui alle funzioni, emozioni e qualità psicologiche associate agli "Organi" nella teoria classica di Medicina Tradizionale Cinese.

Scopi principali del metodo:

1) Risvegliare l'energia vitale e il sentire corporeo;

 

2) Nutrire le risorse autentiche in modo da rilasciare gradualmente le rigidità muscolari croniche (corazze che limitano il libero fluire emozionale) per percepire e armonizzare le emozioni;

 

3) Sviluppare l'intuizione in accordo con il sentire interiore per fare scelte 'esatte' in base alla propria autenticità;

 

4) Utilizzare le difficoltà come opportunità di sviluppo personale e cambiamento consapevole;

 

5) Nutrire il movimento dell'anima (o dell'autentico essere), per perseguire la direzione realmente desiderata, ascoltando la vocazione e utilizzando i talenti.

Un'esperienza all'interno del Corpo:

Contattare il Corpo significa divenire consapevoli delle vecchie tensioni formatesi ed imparare a percepire ed esprimere le proprie emozioni. Armonizzando le emozioni, possiamo scendere più in profondità (Nucleo), in uno stato di coscienza sapiente, intuitivo e molto nutriente.

 

Durata di ogni trattamento e ciclicità:

Ogni trattamento Jin Shin Do® ha una durata di base di circa un'ora e può essere ripetuto secondo i tempi del ricevente.

 

Si può stabilire insieme la durata del ciclo di trattamenti e la cadenza, oppure si può decidere di volta in volta sia la cadenza che se continuare o interrompere;

 

Può essere utile anche un trattamento singolo o una breve serie una tantum in momenti delicati della propria vita e/o nelle fasi di cambiamento stagionale, oppure per centrarsi rispetto a una decisione importante da prendere, ecc.;

 

Personalmente suggerisco, per ragioni di efficacia, di intraprendere un ciclo di trattamenti, mantenendo una cadenza più o meno settimanale o di una decina di giorni, per superare le resistenze al cambiamento, e procedere in modo concreto nel percorso o processo di cambiamento desiderato. Questo vale tanto più di fronte a un desiderio di svilippo personale importante;

 

È sempre possibile decidere liberamente in corso d'opera, come procedere.

A cura di Giorgio Busi

Dove si possono ricevere i trattamenti:

Spazio Casa della Gioia aps - Ponticella di San Lazzaro di Savena (Bologna)

Via Benassi Renato, 9/c  Clicca Qui: mappa e indicazioni stradali

 

Studio Giorgio Busi - San Lazzaro di Savena (Bologna)

Via Venezia, 38  Clicca Qui: mappa e indicazioni stradali

Quando:

Dal lunedì al sabato (sabato in relazione ai corsi)

Per ulteriori informazioni puoi scrivermi nel modulo sottostante

Per appuntamenti o per un incontro informativo - tel. 335 707 9327

Jin Shin Do® è riconosciuto negli USA come una delle principali forme di Asian Bodywork Therapy (anche da NCCAOM® e AOBTA®).

 

La Digitopressione Jin Shin Do® non è da considerarsi una tecnica diagnostica, terapeutica o di cura delle patologie. E’ invece una forma di rilassamento, e un utile complemento alle cure mediche o psicologiche effettuate da personale qualificato. Per qualsiasi dolore o sintomo persistente, anche apparentemente di poca entità, il lettore è fortemente incoraggiato a consultare un medico. Quando utilizzato in combinazione alle cure standard, la tecnica di digitopressione Jin Shin Do® può aiutare il processo di guarigione attraverso il rilascio della tensione, la diminuzione dello stress e favorendo un senso di aumentato benessere.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

'Nessuno ha il potere di renderci felici o infelici:
siamo noi stessi i soli responsabili della nostra felicità'.