Slancio vitale e chiara Visione (primavera-Fegato)

Due seminari a tema - 17 e 20 marzo

Presso: Casa della Gioia e in Natura al Parco regionale dei Gessi

Bologna (Ponticella di San Lazzaro)

Due seminari per lo sviluppo e l'equilibrio dell'energia psicofisica connessa all' Elemento/Fase Legno e al Fegato, che nel ciclo stagionale hanno la loro massima espressione in primavera: il risveglio della vita e la potenza degli inizi, il nascere e il rinascere, lo slancio vitale che libera dalle stasi per innalzare l'energia, far fluire, trasformare e rinnovare.

 

È la forza-movimento che ci spinge in avanti, che fa circolare (anche il sangue verso le estremità del corpo), la stessa che, a livello psichico, è dedicata alla chiara visione, alla creazione, al fare progetti esatti conformi alla propria autenticità e natura: pianificarli, attivarli e farli fluire sino alla realizzazione.

È la spinta spontanea all'autorealizzazione.  

 

La fase teorica di sintesi (visione Taoista e Medica Tradizionale Cinese), ci darà nuovi spunti di riflessione e maggiore comprensione della parte esperienziale, che avverrà con specifiche tecniche di Nutrimento della Vita (Qi Gong), per allinearci alle forze sapienti della natura (cosmiche e telluriche) di questa fase stagionale e potenziare il funzionamento e l'efficacia del nostro sistema a livello fisico, emozionale e psichico profondo.

 

• Seminario in natura

presso: Parco dei Gessi (a cinque minuti dall'associazione)

Domenica 17 marzo dalle ore 10 alle 13

(ritrovo alle ore 9,40 davanti all'associazione)

Costo: 30 euro

 

• Seminario serale

presso: Casa della Gioia

Mercoledì 20 marzo dalle ore 19 alle 21

Costo: 25 euro

 

Per iscrizioni e informazioni:

Giorgio Busi, 335 7079 327 (anche WhatsApp)

Oppure scrivimi nell'apposito modulo in basso:

 

Per partecipare ai corsi organizzati dall'associazione,

occorre essere soci (contributo annuale 15 euro)

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

 

'Nessuno ha il potere di renderci felici o infelici:
siamo noi stessi i soli responsabili della nostra felicità'.